Unconventional Halloween Movie List.

Halloween è alle porte e il grandioso immaginario che è giunto fino a noi da oltreoceano si amplifica con la visione di film e letture ad hoc. È un momento magico dell’anno che collega il mondo dei viventi col mondo dell’oltretomba, dove le grate si spalancano, lasciando gli spiriti liberi a vagare indisturbati nella notte. Sono i brividi che le festività pagane, legate alla natura, ad un mondo invisibile ma percepibile, non consumate dal controllo delle religioni organizzate, riescono ancora a dare a quella parte di noi più antica, che porta con sé ricordi bagnati dalle acque di altri tempi. Perciò, banalmente, noi amanti del cinema e della letteratura, non essendo Wiccan praticanti, ricorriamo ad un film o un libro per appropriarci  dell’atmosfera giusta che si va cercando: dagli horror più cruenti, ai film per ragazzi più giocosi ma infinitamente suggestivi, dai libri che ci raccontano la storia delle persecuzioni ai danni delle streghe (o, per meglio dire, donne), ai libri di Stephen King o Neil Gaiman, fino ai classici gotici della letteratura.
Wanderfuss ha voluto presentare delle liste alternative, come suo primo Halloween, discostandosi dai titoli più conosciuti e mainstream e avvicinandosi a delle tematiche particolari per entrambe le liste (cinema e letteratura) che andrà a presentare.

Essendo questa la Movie List, abbiamo voluto accostarci a dei film vintage, un po’ kitch, che non spaventano mai davvero, ma che coinvolgono e affascinano, magnetizzando lo sguardo sullo schermo:

L’Isola degli Zombie ( White Zombie, 1932) di Victor Halperin
Con Bela Lugosi a fare il villain della situazione (l’anno prima era lui l’interprete di Dracula, film di Todd Manning) il film parte già avvantaggiato. Con richiami stilistici e visuali che risentono ancora l’eco dell’epoca del muto, ci ritroviamo davanti ad un film notturno e inquietante con riferimenti alla magia vodoo, spaventosi ed evocativi primi piani, zombie che spuntano dai boschi e sposine verginee pronte ad essere divorate dal male. Questo film è considerato il primo a portare sullo schermo la figura dello Zombie.

 

La Morte Corre Sul Fiume (The Night Of The Hunter, 1955) di Charles Laughton.
Intramontabile fiaba horror, che non ottenne il successo sperato quando uscì, a metà degli anni ’50 ma divenne poi un cult assoluto.
Robert Mitchum è un predicatore che uccide delle vecchiette per denaro, ma i figli della loro ultima vittima gli daranno la caccia. Prima di Baby Jane e Cape Fear, un grandissimo ritratto del Southern Gothic, fortemente influenzato dall’espressionismo nord-europeo nonostante l’ambientazione e la produzione americana in tutto e per tutto. Imperdibile per i fan del genere, stra-consigliato per i seguaci dei fanatici religiosi e succosa alternativa per una maratona halloweenesque cinematografica. Da (ri)scoprire.

La Maschera del Demonio (1960) di Mario Bava
Un capolavoro del genere, primo film di Bava alla regia. È la storia della strega Asa, uccisa dall’Inquisizione, resuscitata per caso da due viaggiatori, che cercherà di impadronirsi del corpo della discendente Katia che le somiglia come una goccia d’acqua. Vediamo un film gotico, sensuale e necrofilo a tratti, dove la dimensione orrorifica è data da un bianco e nero ricercato e da inquadrature che amano il loro penetrare fino all’osso la sostanza corporea. È l’orrore visto da vicino, senza paura di mostrarsi. Difficilmente dimenticabile.

 

Gli Invasati (The Haunting, 1963) di Robert Wise
Horror tratto dal superbo libro L’Incubo di Hill House (The Haunting of Hill House, 1959) di Shirley Jackson. Un professore decide di studiare i fenomeni paranormali che si dispiegano tra le mura di Hill House con un gruppo selezionato di persone sensibili alle alterazioni del reale, rinchiusi nella casa, fino al tragico epilogo. È un film privo di effetti speciali cruenti, che gioca con l’ambiguità della tensione visiva e narrativa, creata dal giusto bilanciamento degli elementi visuali e sonori. La vera protagonista principale della pellicola è Hill House, una casa che sorge nell’ombra e che pare possedere una vita sua, che fagocita i suoi abitanti, e pretende sacrifici. Stephen King si è ispirato a questa storia per la miniserie televisiva Rose Red del 2002, sottilmente inquietante, con effetti speciali un po’ datati, ma che risulta una buona aggiunta alla vostra lista di film per Halloween.

 

Piano… Piano, Dolce Carlotta (Hush… Hush, Sweet Charlotte, 1964) di Robert Aldrich.
Dopo il successo di Che Fine Ha Fatto Baby Jane?, era inevitabile che Aldrich tornasse sul luogo del delitto, riaffondando i denti nel grand guignol e portando con sè la sua immensa protagonista. Bette Davis è Carlotta, che da anni vive reclusa nella sua imponente magione, diventata ormai oggetto di scherni e dicerie nel paesotto d’origine; il comune vuole sfrattarla, ma in suo soccorso arriva Miriam, unica amica a conoscere il torbido segreto che si cela tra le mura di quella villa. Manifesto del Southern Gothic e vera e propria ‘gemma’ del genere ‘vecchie-pazze-traumatizzate-uccidono-ancora’ (tutte figlie di Norma Bates, sia chiaro), i duetti tra la Davis ed Olivia DeHavilland sono da manuale. Consigliato a chi preferisce ubriacarsi a casa, ad omosessuali nostalgici e a chi sparla dei vicini strambi alla Roberta Sparrow.

 

La Notte dei Morti Viventi (Night of the Living Dead, 1968) di George A. Romero
Primo lungometraggio diretto da Romero, anche questo film rientra ormai nella lista dei capolavori di genere, avendo rivoluzionato il modo di fare horror e di presentare la figura dello Zombie. Classica invasione di morti viventi affamati di carne umana e spaventati dal fuoco, il film, con protagonista un uomo di colore, conserva ancora oggi una potenza espressiva, sia nel suo bianco e nero assolato, sia nelle scene che vedono gli zombie entrare in azione e ridurre a brandelli gli esseri umani. Un film che fin dal titolo, conosciutissimo, ormai diventato un ritornello, merita tutto il rispetto di un grandissimo primo tentativo.

 

L’Uccello dalle Piume di Cristallo (1970) di Dario Argento
Esordio alla regia per il maestro dell’Horror, quando i suoi film erano ancora sopportabili. Troviamo Sam Dalmas, scrittore, che assiste per caso ad un omicidio, senza poter far nulla per salvare la vittima agonizzante che gli chiede aiuto. Ovviamente Dalmas, che deve ripartire per l’America viene risucchiato nella ricerca dell’omicida, fino a far diventare questa ricerca una vera e propria ossessione. Non è Profondo Rosso, ma come esordio e seratina senza troppi salti sul divano (o forse nessuno) ci può stare.

 

Gli Occhi del Parco (The Watcher in the Woods, 1980) di John Hough
Quando anche la Disney ce la metteva tutta per fargliela fare nei pantaloni ai bambini. E questo film non è l’unico esempio. Una grande casa gotica immersa nel bosco che nasconde sussurri, presenze e qualcuno o qualcosa che dal bosco pare osservare i due giovani protagonisti. Per non parlare di una Bette Davis inquietante come non mai. E di un trailer ancora più inquietante. Caso mai vi capitasse di trovare i brividi Disney deliziosi, date un’opportunità anche a Incredibile Viaggio Verso l’Ignoto (Escape to Witch Mountain, 1975), al suo sequel, con di nuovo Bette Davis a fare la bad old lady, Ritorno dall’Ignoto (Return from Witch Mountain, 1978), e a Qualcosa di Sinistro Sta Per Accadere (Something Wicked This Way Comes, 1983) tratto dal romanzo Il Popolo dell’Autunno di Ray Bradbury e tra bambini con poteri paranormali, già inquietanti di per sé, case con spiriti sussurranti e freak shows ne avrete abbastanza fino all’anno prossimo. Trust me.

 

Demoni 1 e Demoni 2 (1985 e 1986) di Lamberto Bava
Passiamo al kitch, al sangue color vernice, a trasformazioni cruente e a colonne sonore così anni ’80 che vi dimenticherete in che anno siamo. Alla regia Lamberto Bava, figlio di Mario e alla produzione Dario Argento. La trama è semplice: un nuovo cinema in città sta programmando un film horror, inquietanti i dipendenti del cinema, inquietante il cinema stesso e le sue decorazioni, tra queste una strana maschera lasciata lì, in bella vista, che una prostituta si mette sul volto, così, pè scherzà e si punge. Da qui scoppia il pandemonio, mentre sullo schermo il film proiettato – dei ragazzi che violano la tomba di Nostradamus e trovano una maschera guarda caso uguale a quella che circola nel cinema – presenta strane analogie col reale, la prostituta si trasforma in zombie. Le uscite sono state sprangate, il contagio ha inizio. Trasformazioni da antologia. Con un sequel francamente inutile.

 

Chi ha paura delle Streghe? (The Witches, 1990) di Nicolas Roeg
Film per ragazzi di cui si sente solitamente poco parlare, tratto dal romanzo Le Streghe di Roald Dahl. È deliziosamente halloweeniano, con quelle atmosfere ad hoc, che richiamano i ben più riusciti Halloweentown o Hocus Pocus (ecco, ho citato i titoloni). A differenza del libro, il film ha un lieto fine, tagliato in qualche versione perché non rispecchia lo spirito originale della storia narrata da Dahl. Anjelica Huston è la Strega Suprema e non aggiungo altro. Ah! Le trasformazioni delle streghe, se avete meno di 8 anni, possono creare incubi notturni. Vi ho avvisato.

 

Il Mistero di Sleepy Hollow (Sleepy Hollow, 1999) di Tim Burton.
Se The Nightmare Before Christmas di Henry Selick, ma burtoniano al 100 %, è un vero e proprio classico di Halloween, noi di Wanderfuss abbiamo scelto di includere in questa lista il crepuscolare e goticissimo horror di Burton di fine anni ’90 – sicuramente una scelta meno ovvia rispetto al capolavoro d’animazione del 1993, ma pensateci: lo spirito di un cavaliere senza testa terrorizza uno sperduto villaggio del New England di fine ‘800, un detective dedito agli oppiacei indaga e, tra streghe solitarie e zucche infuocate, indaga sull’oscuro mistero che aleggia sulla cittadina. Non si può che rimanere affascinati dall’ambientazione gotica e dark creata da Burton, al tempo ancora in forma smagliante, mix perfetto di humor nero e horror in costume: niente di meglio per la vigilia di Ognissanti.

 

A presto con la lista dei libri di Halloween!
Buona visione!

 

Stefania, E.V.

 

Annunci